“i loro occhi erano incapaci di riconoscerLo”

5 maggio 2014 at 12:09

Andrea

COMMENTO AL VANGELO DELLA III DOMENICA DI PASQUA

Il lungo brano dell’odierna liturgia ci invita a camminare di fianco ai due discepoli di Emmaus, i quali per la tanto delusione e rassegnazione si stavano allontanando da Gerusalemme, pensavano che nulla oramai fosse più possibile, non sapevano più cosa fare, dove andare, tutto quello che avevano vissuto con Gesù era finito e pensavano che mai potesse tornare. Ma proprio qui, nel cuore della delusione, nel cuore dello sconforto Gesù inizia a camminare al loro fianco, ma i “loro occhi erano incapaci di riconoscerlo”! Cosa che non permette agli apostoli di Emmaus di riconoscere Gesù?  Proprio loro che avevano vissuto con lui non lo riconoscono! Perchè? Perchè il loro cuore era pieno di false immagini di Dio, pieno di rabbia, di delusione, e allora Gesù mostra a loro il cammino per incontrarlo e riconoscerlo, cammino che passa dai momenti di sconforto, all’ascolto della Parola di Dio, ai gesti di carità , allo spezzare il pane, solo così potremmo davvero incontrare Gesù!